The Zenaswingers

Diffondere lo swing con ogni mezzo: questa è la missione degli Zenaswingers, un gruppo di versatili ballerini che organizza eventi in giro per Genova per promuovere la conoscenza del ballo, della musica e della cultura swing.

Il divertimento è l'altro caposaldo degli Zenaswingers, che fungono, grazie alle loro tante iniziative, da vero e proprio punto di aggregazione sociale. Ballano tutti, anche le sedie, niente gare, solo allegria aperta ad una fascia di età piuttosto ampia.

ll loro scopo è quello portare la qualità nel ballo al massimo livello, attraverso la collaborazione con i migliori insegnanti di swing del mondo, nonché con i migliori musicisti del panorama nazionale ed internazionale. Primi ad aver portato il lindy hop in Italia, gli Zenaswingers tengono lezioni in varie realtà di Genova e organizzano serate sia in alcuni dei locali più importanti della città che in prestigiose sedi istituzionali. Impossibile stare fermi alle loro virtuose note ed indifferenti alla loro incredibile energia!

Silvia

Silvia inizia a ballare in età adulta, dopo una vita passata ad ascoltare musica jazz e swing. Dobbiamo principalmente a lei se il movimento legato allo swing ed al lindy hop si è diffuso a Genova ed in tutta Italia. Infatti, fu lei – insieme a Bruno Rossi – la prima a portare in Italia il grande Frankie Manning, padre indiscusso del Lindy Hop e ballerino del Savoy, nel 2005, a Genova.

Da quel giorno di settembre, Silvia ha lavorato in maniera instancabile e con passione per diffondere il ballo in tutto il paese, organizzando alcuni tra i primi festival dedicati al genere (Bologna, Roma, Torino, Genova), portando in Italia i migliori insegnanti e musicisti del mondo e viaggiando quasi ogni fine settimana per dieci lunghi anni per scoprire talenti, apprendere tecniche, conoscere la storia direttamente dai suoi protagonisti, crescere e condividere il suo bagaglio di conoscenze, ma soprattutto la passione per lo swing con tutti i suoi allievi.

Grazie alla sua esperienza, ha giudicato diverse competizioni internazionali di Lindy Hop, principalmente negli Stati Uniti ed ha partecipato attivamente a molti Festival in tutto il mondo.

E' lei che ha tradotto in Italiano la biografia di Frankie Manning, pubblicata nel 2014, grazie allo sforzo di molti ballerini ed appassionati.

A Genova, dirige la scuola e coordina gli eventi, i corsi e le attività degli ZenaSwingers, con un occhio sempre puntato alla qualità, ma con lo scopo principale di creare un ambiente sereno e divertente, dove l'aspetto sociale sia sempre al primo posto.

Le sue lezioni sono divertenti e dinamiche e la tecnica viene insegnata in maniera precisa ma leggera. Non mancano mai cenni storici e racconti di aneddoti che rendono ogni lezione speciale ed unica.

Marco

Ballo swing per divertimento, per socializzare e perché mi rende felice. Ciò che provo ad insegnare è sostanzialmente lo spirito di questa “social dance".

Ho scoperto lo “swing" alla fine del 2011 grazie ad un amico che mi fece conoscere due bravi insegnanti: Silvia e Bruno.

Da quel momento è stato un crescendo di belle esperienze, nuovi amici. La passione è cresciuta così da portarmi ad approfondire le varie tecniche di ballo. Ho avuto la fortuna di avere accesso a numerosi corsi tenuti da ballerini internazionali bravi e generosi nell'offrire il loro sapere. A tutti ho cercato di rubare qualcosa per migliorare di volta in volta qualche caratteristica del mio ballo: tecniche di base, stile, musicalità. Inutile dire quanto sia fondamentale mantenersi umili nella consapevolezza che ci sarà sempre da migliorare.

Attilio

Inizia a ballare a vent'anni rock'n'roll acrobatico ottenendo soddisfazioni sia a livello individuale che in formazione, in campo nazionale ed internazionale. Si dedica quindi ai balli caraibici  mostrando grande interesse in tutte le discipline di questa categoria, per poi dedicarsi ai balli swing con particolare interesse per il Balboa ed il boogie woogie. In questi settori si forma viaggiando e frequentando festival internazionali.

In pista lo riconoscerete per il suo stile poliedrico.
A lezione porta il suo bagaglio di conoscenze unito alla sua speciale ironia. L'approccio didattico è notevole, per lui l'apprendimento della tecnica è indispensabile.
All'interno degli Zenaswingers il suo apporto è fondamentale ,  essendo una delle figure storiche ed uno dei principali sostenitori del gruppo.

Vasco

Vasco inizia a ballare Swing da giovanissimo, e rappresenta l'anima ribelle e trasgressiva del gruppo. Vederlo ballare è un piacere: unisce in maniera genuina e spontanea musicalità e tecnica, ha una guida leggera e piacevole e, soprattutto, fa ballare tutte le follower, di tutti i livelli e di tutte le età. La sua anima è rock and roll, ma il suo cuore batte sicuramente in quattro quarti e lo dimostra quando scende in pista e, anche da solo, fonde elementi di vari balli, contaminati anche dalle sue precedenti esperienze nell'hip hop e nella break.

Inizia a ballare con gli ZenaSwingers circa sette anni fa e si forma con i vari insegnanti che arrivano con regolarità a Genova, ma ama viaggiare e partecipa a molti festival internazionali, gareggiando ed arrivando in finale ad alcune competizioni.

Musica e ballo per lui si fondono in un'unica esperienza e la gioia che trasmette quando interpreta un brano, lo rendono uno dei ballerini più ambiti.
A lezione porta il suo animo scanzonato e frizzante e con i suoi modi un po' irriverenti, si fa amare e riesce a tenere insieme gruppi eterogenei.
Cercatelo in pista ed invitatelo a ballare e capirete di cosa stiamo parlando!

Alex

Figlio di uno dei piu importati insegnanti di batteria della città, inizia ad avvicinarsi alla musica sin dalla tenera età di 5 anni con lo studio del pianoforte per poi seguire le orme del padre, affiancando come batterista i più importanti musicisti della scena blues della città e frequentando il corso Jazz del conservatorio Paganini. La sua vita cambierà incontrando gli Zenaswingers, che lo trascineranno in questo fantastico mondo. Con  loro inizia a conoscere tantissimi insegnanti internazionali. Decide di migliorare il suo stile viaggiando spesso per l'Europa, frequentando workshops e partecipando alle competizioni arrivando anche tra i primi posti. Ama lo sport; è un pugile élite che spesso ha vestito la maglia Ligure nei tornei nazionali. Ma la sua prima passione resta quella dello Swing. Un amore infinito ed insuperabile.

Fabio

Figlio di appassionati ballerini vive la sua infanzia tra sagre e balere iniziando così a muovere i primi passi sin da giovanissimo. In età adulta si dedica a varie discipline di ballo sino a trovare la sua strada iniziando a ballare boogie-woogie con Bruno Rossi.

Dopo un lungo periodo di assenza si riavvicina al mondo dello swing quasi per caso…una festa in piazza, un gruppo di ballerini scatenati e il gioco è fatto, con il Lindy Hop è amore a prima vista.

Da quel momento lezioni e serate non sono mai abbastanza per la voglia che ha di crescere e migliorare. Oltre a prendere regolarmente lezioni con Silvia Palazzolo, da un paio di anni partecipa a diversi workshop nazionali ed internazionali migliorando velocemente la sua tecnica e la sua musicalità.

La gioia più grande…divertirsi e far divertire le ballerine!!!

Costanza

La musica swing l’ha da sempre affascinata e coinvolta, ma è nel 2013 che si avvicina veramente al mondo del ballo swing e inizia a seguire lezioni di lindy hop, blues, jazz solo e balboa con Silvia Palazzolo.
Per lei diventa fin da subito una passione e continua la sua formazione prendendo lezioni per migliorare lo stile e la tecnica partecipando anche a diversi workshop con insegnanti internazionali.
“Da quando ho iniziato a ballare swing ho capito che ha sempre fatto parte di me; lo swing è divertimento, allegria ed è diventato per me uno stile di vita.”

Dario

Attore, performer e regista, nasce a Genova nel 1983, dove fin da bambino, si appassiona alla danza, al canto e alla recitazione. Si diploma a Milano presso la MTS, Musical! the school. Subito dopo gli studi, intraprende il suo percorso professionale calcando i più importanti teatri nazionali con “Tutti insieme appassionatamente” e “Grease” della Compagnia della Rancia, “Poveri ma Belli” con la regia di Massimo Ranieri.

In seguito studia e perfeziona la recitazione presso il teatro Eliseo a Roma con Giancarlo Sepe. Si trasferisce a Londra dove partecipa ai corsi della Central School of Speech and Drama con docenti di fama intenzionale e studia presso la compagnia di teatro fisico Frantic Assembly. Questo nuovo approfondimento del teatro e della recitazione lo ispirano alla creazione di spettacoli da autore e regista.

Laura

L’ultima arrivata. Ex scout e pallavolista. Le piace stare in gruppo ed è sempre alla ricerca di nuove fonti di ispirazione. Ama la musica, il canto ed il ballo. In passato ha abbracciato il latino americano ma è nel mondo swing che oggi trova davvero la sua dimensione.

Inizia il Lindy Hop frequentando i corsi di Silvia Palazzolo e poco dopo si appassiona anche a Balboa e Jazz Solo. Ha sempre voglia di apprendere e migliorarsi per questo segue lezioni dai più famosi ballerini a numerosi workshop nazionali ed internazionali. Partecipa con grande entusiasmo alle serate di social dance e crede sia la strada più giusta per imparare divertendosi.

Per lei lo swing è gioia e spensieratezza, espressione e movimento… l'energia di un gruppo che vive una passione comune e le splendide personalità dei singoli che ne fanno parte.

Flavia

Viene da una cittadina della Riviera Ligure, dove smaniava di poter ballare quella musica adorava da sempre, ma ahimè le scuole e soprattutto i partner scarseggiavano!
Trasferitasi nella metropoli genovese trova finalmente una scuola di boogie woogie e rock n roll acrobatico..e ci si butta a capofitto! In seguito si lascia travolgere dal ritmo del jazz, entrando nel mondo del lindy hop, Charleston, jazz roots e del balboa. Dello swing ama non solo la musica, ma lo stile, la moda e l'atmosfera che trasmette. Alle serate raramente la trovare lontana dalla pista, dove adora ballare con tutti, ma proprio tutti! Dilettandosi alle volte a fare anche il leader.
“Con lo swing puoi esprimere ogni genere di sensazione, dalla sensualità all'autoironia, dalla malinconia al puro divertimento. Per me il ballo è una lingua universale, con cui puoi entrare in perfetta sintonia con qualcuno senza bisogno di esprimere parole, un momento di creazione, dove semplicemente la musica parla e le si risponde all'unisono"